luglio 02, 2021 2 min

C'è un legame peculiare e indissolubile tra la storia unica di Venezia e i suoi cittadini.

Ecco perché alcune festività, anche se non note a livello internazionale, occupano un posto speciale nel cuore dei veneziani. La più importante – e spettacolare – è senza dubbio la “Festa del Redentore”, che fu istituita alla fine del XVI secolo per celebrare la fine della pestilenza che imperversava nella città in quegli anni.

Impossibile parlare di questo evento senza citare Andrea Palladio.


Palladio è l'ideatore di alcuni degli edifici più belli della Serenissima Repubblica, come la Chiesa di San Giorgio, le Ville Palladiane, ma è anche l'uomo che ha dato i natali all'imponente, gloriosa Basilica del Redentore, celebrata dal fondello dell' omonimo orologio.

Ma chi è Palladio? E in che modo il suo stile ha ispirato il design del nostro segnatempo “Redentore”?

Palladio nasce a Padova nel 1508. Si avvicina all'arte e all'architettura grazie al padrino. La sua formazione avvenne a Vicenza, allora parte della Repubblica di Venezia, dove sviluppò il suo interesse per l'arte antica e per alcuni importanti artisti della sua stessa epoca.


All'apice della sua fama
, dopo essere stato incaricato di progettare alcune delle più importanti ville e chiese dell'intera Serenissima Repubblica, il Doge (la massima istituzione dello Stato) gli incaricò di progettare la Basilica del Redentore per celebrare la fine della pestilenza. Questa è tuttora considerata uno dei capolavori dello stile Neoclassico e ospita le opere di grandi artisti veneziani come Domenico Tintoretto e Paolo Veronese.

Come per le opere di Palladio, l'equilibrio tra classicità e modernità è la chiave del design del Redentore. La purezza dello stile di Palladio si riflette nel cerchio perfetto del quadrante, nella lucentezza ininterrotta del vetro Zaffiro, nelle scintillanti lancette a tetto. La cassa minimalista in acciaio inossidabile e l'elegante fondello inciso donano a questo segnatempo i tratti di freschezza che gli consentono di essere indossato con naturalezza nel 21° secolo.


Meccaniche Veneziane
Meccaniche Veneziane



Anche in News

Il Tungsteno, un metallo inscalfibile
Il Tungsteno, un metallo inscalfibile

agosto 08, 2021 2 min

Nereide, design e tecnica
Nereide, design e tecnica

luglio 02, 2021 2 min

L'Arsenale di Venezia
L'Arsenale di Venezia

maggio 18, 2021 2 min